Fondazione Perugia
1992 - 2022: il futuro dentro una storia.

Fondazione Perugia è il nuovo nome e un nuovo punto di partenza della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Un cambiamento annunciato attraverso il rebranding nel 30° anniversario dalla costituzione: la Fondazione ha infatti origine nel 1992, in attuazione della legge di riforma del sistema bancario italiano, che separava le attività di carattere creditizio da quelle filantropiche.

Nel percorso che ha definito il riposizionamento e il rebranding, Inarea ha sollecitato in primo luogo il cambio di nome (la Cassa di Risparmio aveva modificato la propria denominazione già dalla fine degli anni ’90) per valorizzare in maniera immediata il ruolo di attore del territorio e non apparire come un’emanazione del mondo bancario.

L’intervento assume in questo modo un carattere di vera e propria identità territoriale, grazie al rilievo assegnato al nome della città e all’associazione araldica con il grifo, la figura mitologica simbolo di Perugia.

In termini di design, il nuovo brand restituisce contemporaneità ed eleganza allo stemma della città. Il grifo è stato ridisegnato con tratti essenziali, secondo i codici dell'araldica. È accompagnato dal logotipo Fondazione Perugia, realizzato con un carattere tipografico bastoni, di grande versatilità e leggibilità anche in ambito digitale.

Il rebranding è un cambio di passo che ha tre radici forti: stimolare idee, raccogliere energie, sviluppare azioni. Un nuovo racconto in cui a parlare non è più la Fondazione “di” ma la Fondazione “per”.

Le celebrazioni del trentesimo anniversario hanno segnato, anche visivamente, la linea di confine tra il prima e il dopo.

“Il futuro dentro una storia” è infatti il titolo assegnato agli eventi per inaugurare il nuovo corso, da interpretare come un vero e proprio ritorno al futuro, recuperando lo spirito originario, patto di solidarietà tra i cittadini, che diede vita alle casse di risparmio.

Fondazione Perugia